Operazione Apocalisse, nel salotto buono di Palermo i summit tra i boss

Pubblicato il 1 luglio, 2014 da Addiopizzo

Fonte – gds.it

I summit di mafia nel salotto buono di Palermo. Emergono altri particolari dall’indagine sull’Operazione Apocalisse che ha portato all’arresto di oltre 90 mafiosi.

DOPO L’OPERAZIONE APOCALISSE… A UN PASSO DALLA LIBERTÀ

Pubblicato il 23 giugno, 2014 da Addiopizzo

Il più grande mandamento mafioso di Palermo, per estensione e concentrazione di attività economiche, è stato nuovamente smantellato e raso al suolo. Nelle settimane e nei mesi scorsi le forze di polizia hanno duramente colpito anche altri importanti mandamenti mafiosi di Palermo e provincia. Cosa Nostra oggi è in ginocchio. Il Comitato Addiopizzo sente di […]

DOPO L’OPERAZIONE APOCALISSE… A UN PASSO DALLA LIBERTÀ

Pubblicato il 23 giugno, 2014 da Addiopizzo

Il più grande mandamento mafioso di Palermo, per estensione e concentrazione di attività economiche, è stato nuovamente smantellato e raso al suolo. Nelle settimane e nei mesi scorsi le forze di polizia hanno duramente colpito anche altri importanti mandamenti mafiosi di Palermo e provincia. Cosa Nostra oggi è in ginocchio. Il Comitato Addiopizzo sente di […]

“Le scommesse il nuovo business di Cosa nostra”. Il procuratore Messineo sull’operazione Apocalisse

Pubblicato il 23 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte: Sì24.it

“Forse apocalisse è un termine suggestivo ma è stata un’operazione imponente. La misura cautelare riguarda 95 persone, non è un record ma è comunque davvero un’inchiesta importante. La zona di San Lorenzo è di grande interesse economico. Cosa nostra punta molto in quell’area in termini di affari illeciti”.

Mafia, operazione “Apocalisse”: 95 arresti a Palermo

Pubblicato il 23 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte: Rai News

Nel mirino degli inquirenti presunti affiliati ai mandamentidi Resuttana e San Lorenzo. Tra le accuse associazione mafiosa, danneggiamento e estorsione. Sequestrati beni per svariati milioni di euro

SENTENZA APOCALISSE: NIENTE PIÙ ALIBI PER QUANTI CONTINUANO A PAGARE

Pubblicato il 14 giugno, 2017 da Addiopizzo

La sentenza di oggi alle cosche mafiose di San Lorenzo e Resuttana attesta come si possa denunciare in sicurezza e senza essere lasciati soli e come poter continuare a lavorare nel territorio dove si è sempre vissuto. Un risultato importante che non pone più alibi ai non pochi commercianti ed imprenditori della città che purtroppo continuano a sottostare […]

PROCESSO APOCALISSE: GLI IMPRENDITORI TESTIMONIANO CONTRO LE COSCHE

Pubblicato il 18 febbraio, 2016 da Addiopizzo

Più di cento imputati divisi tra chi ha scelto di essere processato davanti al tribunale e coloro che invece hanno preferito il rito abbreviato. Decine e decine di reati contestati, dall’associazione mafiosa alle estorsioni, dalle intestazioni fittizie a carico delle cosiddette teste di legno al traffico di droga,  passando per le rapine e le ricettazioni. E […]

Apocalisse, il giudice dimezza le parti civili. Fuori il Centro studi intitolato a Pio La Torre

Pubblicato il 26 maggio, 2015 da Addiopizzo

Fonte: Giornale di Sicilia

L’Apocalisse è anche per le parti civili: il giudice dell’udienza preliminare Roberto Riggio ne taglia tredici, confermando l’inversione di tendenzza nei confronti di parti private che intervengono nei processi per sostenere le vittime.

PROCESSO APOCALISSE: ADDIOPIZZO A FIANCO DI CHI DENUNCIA

Pubblicato il 13 maggio, 2015 da Addiopizzo

Si apre stamattina all’aula bunker del carcere Ucciardone il processo “Apocalisse” nei confronti di 130 soggetti accusati di appartenere ai mandamenti mafiosi di Resuttana e San Lorenzo. Addiopizzo si costituirà parte civile assieme a ventuno commercianti e imprenditori che supportati dall’associazione hanno collaborato contro i loro estorsori. Nei mesi che hanno preceduto l’operazione antimafia l’associazione […]

Blitz Apocalisse, la Procura chiede il processo per 129 indagati

Pubblicato il 22 aprile, 2015 da Addiopizzo

Fonte: Giornale di Sicilia

La Procura di Palermo ha chiesto il rinvio a giudizio di 129 tra boss, gregari, estorsori di Cosa nostra finiti sotto accusa nell’ambito dell’inchiesta “Apocalisse” che coinvolse i clan mafiosi di Tommaso Natale, Resuttana, Partanna Mondello, San Lorenzo e Acquasanta.

Apocalisse 2. Imprenditori accompagnati a denunciare da Addiopizzo

Pubblicato il 9 febbraio, 2015 da Addiopizzo

Trenta arresti, numerose le vittime che, superando il muro dell’omertà, hanno ammesso di essere state costrette a pagare il pizzo. Numerose le vittime che, superando “il muro dell’omertà”, hanno ammesso di essere state costrette a pagare “il pizzo”. – See more at: http://www.monrealepress.it/mp-mafia-operazione-apocalisse-2-trenta-arresti-in-cella-anche-consigliere-comunale-di-palermo-6987.asp#sthash.G56kmktZ.dpuf Numerose le vittime che, superando “il muro dell’omertà”, hanno ammesso di essere […]

APOCALISSE 2. IMPRENDITORI ACCOMPAGNATI ALLA DENUNCIA DA ADDIOPIZZO

Pubblicato il 9 febbraio, 2015 da Addiopizzo

Trenta arresti, numerose le vittime che, superando il muro dell’omertà, hanno ammesso di essere state costrette a pagare il pizzo. Numerose le vittime che, superando “il muro dell’omertà”, hanno ammesso di essere state costrette a pagare “il pizzo”. – See more at: http://www.monrealepress.it/mp-mafia-operazione-apocalisse-2-trenta-arresti-in-cella-anche-consigliere-comunale-di-palermo-6987.asp#sthash.G56kmktZ.dpuf Numerose le vittime che, superando “il muro dell’omertà”, hanno ammesso di essere […]

Un rom tra gli arrestati del blitz Apocalisse. Era sospettato del delitto Fragalà

Pubblicato il 27 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte – livesicilia.it

Avni Kpuzi, 26 anni, referente del campo nomadi della Favorita, è accusato di detenzione e spaccio di droga. I mafiosi dello Zen lo tenevano in grande considerazione. Alcuni mesi fa un detenuto lo tirò in ballo per l’omicidio del noto penalista palermitano.

Apocalisse, ecco le intercettazioni che hanno incastrato i boss – Video

Pubblicato il 23 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte: repubblica.it

Gli incontri e i summit dei boss di Cosa nostra registrati da carabinieri, finanza e polizia. Micropsie e telecamere hanno svelato i segreti di capi e gregari, anche quelli vecchi di cento anni come il delitto di Joe Petrosino.

ANCHE IN PROVINCIA SI PUÒ FARE… DENUNCIA COLLETTIVA

Pubblicato il 2 novembre, 2015 da Addiopizzo

Nell’ambito dell’operazione di stamattina condotta dall’arma dei carabinieri e dai magistrati della procura di Palermo, diversi operatori economici hanno collaborato e denunciato avvalendosi dell’ausilio e del supporto di Addiopizzo e di altre associazioni come Libero Futuro, da tempo impegnate sul territorio della provincia e in particolare tra i comuni di Bagheria, Altavilla Milicia e Santa […]

Boss di Resuttana controllava un’agenzia investigativa, scatta il sequestro

Pubblicato il 1 agosto, 2014 da Addiopizzo

Fonte – palermotoday.it

Il provvedimento è stato preso dal gip. Si tratta della “Mga Service srl”, società del valore di circa 100 mila euro e ritenuta riconducibile a Giuseppe Fricano. A fare da prestanome era Carlo Lucio Ginestra: entrambi erano stati arrestati nell’operazione Apocalisse.

Estorsioni a Palermo, così il clan «destagionalizzava» per evitare i controlli

Pubblicato il 13 luglio, 2014 da Addiopizzo

Fonte – gds.it

Operazione Apocalisse. Troppi rischi a Natale, all’Arenella pizzo anticipato ai Morti. In questo modo i picciotti riuscivano a trascorrere le feste coi loro cari senza dover correre tra un’attività commerciale e l’altra.

Una talpa nel clan? Così i boss vogliono scoprirlo

Pubblicato il 11 luglio, 2014 da Addiopizzo

Fonte – gds.it

Operazione Apocalisse. Il timore per la presenza di un infiltrato nella famiglia dello Zen e i suggerimenti del capo per incastrarlo: portalo in piscina. Per scoprire il nuovo Donnie Brasco basta che si spogli per un bagno «a timpulata» o far scattare gli allarmi in un negozio perché sia perquisito.

Mafia, addio pizzini: ora si comunica con i vassoi di dolci

Pubblicato il 26 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte – gds.it

Operazione Apocalisse. L’indagine svela: la mafia è più attenta nei metodi da usare per fare circolare le informazioni. Si gira anche in bus per non dare nell’occhio. Il passaparola al posto dei sistemi che lasciano tracce. E i summit si fanno all’aperto per evitare le cimici.

Corsa delle associazioni a diventare parti civili nei processi al racket

Pubblicato il 15 maggio, 2015 da Addiopizzo

Fonte: la Repubblica Palermo

«È un tema oramai ricorrente e imbarazzante quello delle carovane di parti civili che affollano i processi di mafia ed estorsione, associazioni antimafia e antitutto che ci piacerebbe incontrare quotidianamente sul territorio accanto ai commercianti e agli imprenditori che scelgono la strada della denuncia e non solo in un’aula di giustizia per chiedere di diventare parte di un processo senza averne a volte alcuna legittimazione».

L’ANTIMAFIA, LA PALUDE E IL FUTURO

Pubblicato il 15 maggio, 2015 da Addiopizzo

Dieci anni fa la nostra pratica era un piccolo e fragile segno di implicita resistenza al cospetto di un mondo in cui i termini mafia, usura e racket rappresentavano un tabù. Abbiamo dato corso ad un lungo, faticoso ed entusiasmante processo di autoeducazione popolare finalizzato alla liberazione delle menti e del territorio, non certo da […]

Mafia: la Cassazione: dubbi sul ruolo di boss. Per cinque indagati a rischio il 41 bis

Pubblicato il 24 febbraio, 2015 da Addiopizzo

Fonte: Il Giornale di Sicilia

Se dovesse cadere l’aggravante di essere stati “capi e promotori” dell’organizzazione, potrebbe venire meno anche il carcere duro, imposto proprio sul presupposto della pericolosità dei boss.

“Scrivi tutte cose… tutto registrato” Il mistero del libro mastro dei boss

Pubblicato il 16 febbraio, 2015 da Addiopizzo

Fonte: livesicilia.it
Dalle intercettazioni del blitz Apocalisse 2 emergono i contatti fra Onofrio Terracchio, oggi al 41 bis con l’accusa di essere il capo della famiglia mafiosa Zen-Pallavicino, e due personaggi non ancora identificati.

Giuseppe Faraone, storia di un trasformista siciliano arrestato per mafia. ‘Noi con Salvini’ la sua ultima casacca politica, ma il leader leghista smentisce

Pubblicato il 9 febbraio, 2015 da Addiopizzo

Fonte: HuffingtonPost.it

Il suo nome era venuto fuori la scorsa estate durante la prima operazione antimafia ‘Apocalisse’ della Dda di Palermo che aveva portato in carcere boss e gregari, ma a chi gli chiedeva se fosse coinvolto rispondeva con un sorriso: “Sono tranquillo, non posso essere indagato”.

Palermo, caccia al tritolo per Di Matteo. Fermato il presunto boss di Resuttana

Pubblicato il 16 dicembre, 2014 da Addiopizzo

Fonte: gds.it

l blitz è scattato all’alba, mentre su Palermo si abbatteva un forte temporale. Tempo da perdere non ce n’è e così gli uomini della Guardia di Finanza sono entrati in azione in una piccola stradina all’Acquasanta, vicolo Pipitone, una traversa di via Gulì la strada che costeggia i cantieri navali e porta fino a Villa Igea per cercare l’esplosivo che sarebbe servito per organizzare un attentato contro il pm Nino Di Matteo.

La nuova cupola dello Zen finita in cella. Il ministero ha deciso di applicare 41 bis

Pubblicato il 6 settembre, 2014 da Addiopizzo

Fonte: la Repubblica – Palermo
Sono i nuovi capi di Cosa nostra a Palermo e per questo nei loro confronti il ministro della Giustizia ha disposto il carcere duro. Sono undici degli arrestati a giugno nell’operazione antimafia «Apocalisse » che ha portato in manette 95, tra padrini e gregari, dei clan di San Lorenzo, Tommaso Natale e Resuttana.

L’agente di scorta e il parente dei mafiosi Il pizzo chiesto alle persone sbagliate

Pubblicato il 14 luglio, 2014 da Addiopizzo

Fonte – livesicilia.it

Storie di racket a Palermo. I protagonisti sono i nuovi presunti mafiosi della famiglia di Pallavicino-Zen, arrestati nella retata Apocalisse del 23 giugno scorso. Ebbero un occhio di riguardo per i commercianti con i parenti al 41 bis e nessuna pietà per chi stava costruendo la villa alla figlia di un rappresentante delle forze dell’ordine.

È sfuggito al fisco, ma non a Cosa nostra L’imprenditore-evasore nel mirino dei boss

Pubblicato il 9 luglio, 2014 da Addiopizzo

Fonte – livesicilia.it

I mafiosi di San Lorenzo hanno progettato l’assalto alla villa di un facoltoso imprenditore. Erano certi che custodisse oro e soldi in cinque casseforti. Il basista aveva fornito indicazioni precise. I preparativi registrati dalle microspie.

Il pizzo impossibile al negozio Louis Vuitton

Pubblicato il 5 luglio, 2014 da Addiopizzo

Fonte – livesicilia.it
Salvatore D’Alessandro, uno dei 91 arrestati del blitz antimafia Apocalisse, sognava il colpaccio: imporre l’estorsione al negozio di via Libertà a Palermo. E fu messo in guardia dai suoi stessi amici: era una follia, si finiva dritti in carcere.

Dodici estorsioni pianificate in mezz’ora

Pubblicato il 1 luglio, 2014 da Addiopizzo

Fonte – Giornale di Sicilia

Nel mirino anche un bar vicino al palazzo di giustizia. Ma occorre prudenza, «Si sono buttati tutti a Addiopizzo».

“Quei voti comprati dalla mafia” Le ammissioni di Pietro Franzetti

Pubblicato il 30 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte – livesicilia.it “Una leggerezza”, così Pietro Franzetti avrebbe definito il tentativo, per altro non andato in porto, di comprare un pacchetto di preferenze alle elezioni comunali di Palermo del 2012. Leggi l’articolo

I 10 anni di Addiopizzo, Grasso: “Dall’offesa del racket alla voglia di riscatto”

Pubblicato il 29 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte: Giornale di Sicilia

Come anni fa il Giornale di Sicilia pubblica oggi un elenco importante. Allora era quello dei cittadini che si impegnavano a sostenere i commercianti contro il pizzo, oggi quello degli operatori economici che hanno deciso di non sottomettersi alle richieste della mafia. Ricordo benissimo quel giorno di dieci anni fa in cui nel mio ufficio di Procuratore capo a Palermo entrarono un gruppo di ragazzi che aveva risvegliato la città con quei manifestini listati a lutto con il grido «Un intero popolo che paga il pizzo è un popolo senza dignità».

Scommesse sul calcio. Così il boss Galatolo ripuliva i soldi del clan in cinque agenzie

Pubblicato il 27 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte: la Repubblica – Palermo

Fra Tommaso Natale, via Montepellegrino e San Lorenzo i picciotti puntavano milioni sulle partite dei campionati italiani ed esteri.

Russo denunciato per corruzione elettorale. “Mai dato soldi al capomafia dello Zen”

Pubblicato il 27 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte: la Repubblica – Palermo

I Carabinieri del Reparto operativo hanno denunciato il consigliere comunale Mimmo Russo per corruzione elettorale.

Le nuove facce dell’eterna mafia

Pubblicato il 27 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte – la Repubblica Palermo

L’operazione antimafia dei giorni scorsi è stata denominata “Apocalisse”, ma gli investigatori per primi hanno dichiarato che non è un sinonimo della fine.

Il summit e la scalata al potere “Fricano vicino a D’Ambrogio”

Pubblicato il 26 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte – livesicilia.it

Il blitz con 91 arresti. Nelle recenti inchieste sulla mafia di Palermo la presenza di Alessandro D’Ambrogio è una costante. La si ritrova pure dietro alle strategie che avrebbero portato alla nomina di Giuseppe Fricano come reggente del mandamento di Resuttana. La conferma del pentito Sergio Flamia.

Le mani della mafia sulla macellazione. Ma la donna-coraggio denunciò tutto ai magistrati

Pubblicato il 26 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte – livesicilia.it

“Lo dobbiamo inquietare e dirgli che è sbirro”. Così Mimmo Taormina, della famiglia mafiosa di Tommaso Natale, cercava di fare terra bruciata intorno al padre di una imprenditrice nel settore della vendita all’ingrosso di carni. La donna non ha abbassato la testa e ha raccontato tutto: vessazioni, danneggiamenti, furti e rapine.

Tabacchi, discoteche, bar: ecco come si muove il racket. Le microspie svelano le estorsioni in diretta

Pubblicato il 25 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte: la Repubblica – Palermo

Le microspie hanno registrato in diretta le mosse degli estorsori che terrorizzavano commercianti e imprenditori della parte occidentale della città.

E Micol ruppe il silenzio. La nuora di Biondino che alla fine tornò dal boss

Pubblicato il 25 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte: la Repubblica – Palermo

L’operazione “Apocalisse” prende le mosse dalle dichiarazioni della Richichi sul mandamento San Lorenzo-Tommaso Natale.

Lo spaccio dei picciotti davanti alle scuole, marijuana venduta agli studenti del Meli

Pubblicato il 25 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte: la Repubblica – Palermo

Droga e affari senza scrupoli. Cosa nostra per fare cassa non si è tirata indietro nemmeno davanti ai ragazzini.

Dal motorino rubato al posto auto: Cosa nostra in azione per ogni controversia

Pubblicato il 25 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte: Giornale di Sicilia

Per scoprire i ladri gli uomini d’onore guardano anche i film registrati dalle telecamere dei negozi. Poi partono le ritorsioni.

La mafia controlla i posteggiatori abusivi. A ciascuno assegnata una porzione di città

Pubblicato il 25 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte: Giornale di Sicilia

Sono decine. Si dividono le strade come se fossero le loro. Ognuno ha diritto ad una porzione di territorio e, soprattutto, di «vuscarisi ‘u pani», ovvero incassare il dazio dagli automobilisti per posteggiare.

La manovra fiscale dei boss per sopravvivere alla crisi. “Pizzo più basso ma tutti i mesi”

Pubblicato il 24 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte: la Repubblica – Palermo

Negozi nella morsa da viale Strasburgo all’Acquasanta. Blitz con novantuno arresti, accertate trentaquattro estorsioni

Bistecche, frutta e ortaggi. Così le cosche gestiscono la filiera alimentare

Pubblicato il 24 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte: la Repubblica – Palermo

I boss puntavano sulla carne di Tommaso Natale per fornirla alle macellerie del centro. Ma un’imprenditrice si è ribellata.

Franzetti, voti comprati e sit-in contro la casta

Pubblicato il 24 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte: la Repubblica – Palermo
La settimana scorsa aveva ganizzato addirittura un flashmob di fronte a Montecitorio, per chiedere la revoca del vitalizio ai politici condannati per mafia.

Svelata la nuova mappa della mafia a Palermo. Ecco i boss che comandavano in mezza città

Pubblicato il 24 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte: Livesicilia.it

L’organigramma di Cosa nostra tra vecchi e nuovi nomi. Uno fra tutti, Girolamo Biondino, indicato come il capomafia di Tommaso Natale-San Lorenzo. A reggere le famiglie mafiose, Tommaso Contino, Vito Galatolo, Pietro Magrì con Gregorio Polizzotto e Sandro Diele con Onofrio Terracchio, pronti alle scalate al potere tramite estorsioni e intimidazioni. Allo Zen, per i “danni” era stato assoldato un rom.

Palermo, nel regno del racket e del pizzo. Ma c’è chi ha il coraggio di denunciare

Pubblicato il 23 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte: Livesicilia.it

Estorsioni a tappeto. Un racket che non dà scampo con la sua morsa. Il ritratto che emerge dal blitz di Palermo è terribile. Ma c’è chi ha la forza di ribellarsi.

Mafia, 95 arresti a Palermo. Svelato mistero su omicidio Petrosino

Pubblicato il 23 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte: ilFattoQuotidiano.it

Apocalisse è il nome in codice dell’imponente operazione antimafia, condotta dai pm Vittorio Teresi, Gaetano Paci, Francesco Del Bene, Amelia Luise, Annamaria Picozzi e Dario Scaletta, che ha azzerato Cosa Nostra nei mandamenti di Resuttana e San Lorenzo.

Colpo alla nuova mafia, 95 arresti

Pubblicato il 23 giugno, 2014 da Addiopizzo

Fonte: Ansa.it

Una vasta operazione antimafia denominata “Apocalisse” è in corso a Palermo: Carabinieri, Polizia di Stato e Guardia di Finanza stanno eseguendo 95 provvedimenti restrittivi nei confronti di “uomini d’onore” dei mandamenti mafiosi di Resuttana e San Lorenzo, accusati di associazione mafiosa, estorsione e altri reati.