index_3Si avvicinano, in un’Italia scossa dalla tragica notizia di Brindisi, le ricorrenze per l’anniversario della strage di Capaci.
Vent’anni fa morivano in quell’esplosione i giudici Giovanni Falcone e la moglie Francesca Morvillo, insieme agli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.
Numerose iniziative ricorderanno le loro figure. Eccone alcune!

RIDIPINGIAMO LA SCRITTA “NO MAFIA”

nomafiaIl Comitato Addiopizzo sarà martedì 22 maggio, alle ore 17.00, a Capaci per ridipingere la scritta “No mafia”, ormai scolorita, che campeggia sulla casina da cui venne azionato l’esplosivo. Perché oggi quel luogo è diventato un simbolo del riscatto del popolo siciliano.
Il tempo e il Sole hanno sbiadito questa scritta, come spesso accade alla nostra memoria: dimentichiamo con troppa facilità. In occasione del ventennale della strage, assieme a tanti cittadini che non vogliono dimenticare, andremo a ridipingere quella scritta, accompagnati dagli studenti dell’Università di Coventry, in viaggio con Addiopizzo Travel.
Due artisti realizzeranno un murales sulla parete a fianco.
Sul posto ci accoglieranno gli studenti della scuola media Biagio Siciliano di Capaci, che rappresenteranno “C’era una volta la mafia”.

CATENA UMANA PER FALCONE E PER TUTTE LE VITTIME DELLE STRAGI MAFIOSE

comitato23maggioIl Comitato Ventitrè Maggio, nato dall’unione di diverse sigle cittadine, propone una manifestazione a Palermo, per ricordare le vittime delle stragi mafiose in occasione del ventennale delle stragi del 1992.

Appuntamento, il 22 maggio. Alle 19.30 in piazza Vittorio Emanuele Orlando una catena umana fatta da cittadini e magistrati (tra cui Antonio Ingroia e Nino Di Matteo) della direzione distrettuale antimafia cingerà il Palazzo di Giustizia. Poi, alle 21.30 sul palco di piazza Magione Anniversario Falcone 2012: gli eventi in programma
prenderà il via uno spettacolo dove alle esibizioni dei cantanti si alternerà la lettura di sentenze dei Tribunali di Caltanissetta e Firenze, che hanno riaperto le indagini sulle stragi, e interventi degli esponenti delle associazioni antimafia. Sul palco si daranno il cambio: i Kanat, Jack and starlighters, Othello man, ‘Nkatu d’Aziz e Famiglia del Sud. Gran finale con Tony Esposito, Giovanni Imparato e la loro band. Presentano Mario Caminita e Cristiano Pasca, con interventi del quartetto Le Malerbe.

LA NAVE DELLA LEGALITÀ

nave_legalita--400x300Due giorni di manifestazioni e incontri con i protagonisti della lotta contro la mafia, organizzati dal MiUR e dalla “Fondazione Falcone”.

1.300 studenti giungeranno nel capoluogo siciliano sulle due navi “Giovanni” e “Paolo”, il 23 maggio, per dialogare con le istituzioni e per rendere omaggio a due grandi personaggi della storia siciliana.

Il Comitato Addiopizzo sarà presente la mattina, con uno stand presso piazza Magione e il Parco Cassarà, e il pomeriggio con un corteo che da via D’Amelio si dirigerà verso l’albero Falcone, in via Notarbartolo.

LA PARTITA DEL CUORE

pal_21_672-458_resizeMercoledì 23 maggio, alle 20.40, allo stadio Renzo Barbera prenderà vita la “Partita del cuore” tra la Nazionale Italiana Cantanti e la Nazionale Magistrati. La partita sarà trasmessa in diretta in prima serata su Rai Uno.

I fondi raccolti saranno finalizzati a progetti legati alla Fondazione Giovanni e Francesca Falcone e alla Fondazione Parco della Mistica Onlus, nata per realizzare il Campus Produttivo della Legalità e Solidarietà, un vero e proprio centro di produzione e promozione culturale e al tempo stesso uno strumento di riqualificazione, recupero e valorizzazione ambientale dell’area denominata “Tenuta della Mistica”.

Commenti

comments