Il Comitato Addiopizzo compie due anni ed entra nelle periferie. rnGli attacchini festeggiano il loro secondo compleanno affiggendo adesivi per le vie dei quartieri interessati – poco più di una settimana fa – dall’operazione "Gotha", tra i quali: Uditore, Passo di Rigano e San Lorenzo.rn<br><br>rnCon la convinzione che questo sia il momento migliore per continuare ad assestare colpi ad una già provata Cosa Nostra, il Comitato Addiopizzo è sceso nuovamente per strada la scorsa notte e lo ha fatto per divulgare il proprio messaggio anche tra i consumatori e i commercianti delle zone rimaste da poco "orfane" dei loro boss di riferimento.rn<br><br>rnIniziativa analoga è stata intrapresa da un gruppo di cittadini di Catania dove, due giorni fa, è stato arrestato un estorsore affiliato al clan dei Santapaola. rn<br><br>rnNell’invitare la popolazione palermitana e quella catanese ad appoggiare entrambe le campagne, il Comitato Addiopizzo rivolge il proprio pensiero anche all’Assemblea Regionale Siciliana che proprio oggi s’insedia.rn<br><br>rnAffinché la contrarietà dei nostri parlamentari regionali alla mafia non resti solo un semplice proclama da campagna elettorale, Addiopizzo rinnova loro l’invito già espresso nel "Manifesto del cittadino/consumatore per la legalità e lo sviluppo", che quasi 7600 persone hanno firmato, e che citiamo testualmente: "Sollecito tutte le forze politiche a un impegno concreto e a una maggiore sensibilità verso le problematiche attinenti al racket delle estorsioni".rn<br><br>rnStesso invito rivolgiamo alle associazioni di categoria, dalle quali ci aspettiamo che, agli incontri in prefettura, seguano attività volte al reale interesse dei loro associati.

Commenti

comments