Fonte: Giornale di Sicilia – Palermo

Il giornalista Leopoldo Gargano, con il suo articolo nell’edizione odierna del Giornale di Sicilia, ricorda le morti di Gaetano Costa, Ninni Cassarà e Roberto Antiochia. Il 6 Agosto 1980 cadde Gaetano Costa, mentre cinque anni dopo vennero assassinati Il vicequestore insieme al poliziotto che gli faceva da scorta. Costa venne ucciso in via Cavour, mentre passeggiava per il centro. Cassarà e Antiochia furono invece uccisi cinque anni dopo, in via Croce Rossa. Per la cerimonia di Costa erano presenti, oltre ai familiari, diversi rappresentanti del governo regionale e il presidente del senato Pietro Grasso. Alla cerimonia per Ninni Cassarà e Roberto Antiochia era presente il prefetto Antonella De Miro, oltre al questore Renato Cortese.

 

Leggi l’articolo

 

Commenti

comments