Esprimiamo la massima solidarietà all’ingegnere Alessandro Calì per il vile atto intimidatorio subito. Riteniamo, inoltre, che risulterebbe ancora più vile e meschino se fosse legato all’impegno civile profuso da Calì sui temi della pulizia e dell’etica negli Ordini Professionali.

Commenti

comments