01Anche a Messina prende corpo il consumo critico antiracket.
Il 27 maggio alle ore 10.00, presso il Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, Addiopizzo Messina presenta la prima lista di operatori economici che hanno deciso di opporsi pubblicamente al pizzo aderendo alla campagna Pago chi non paga.

Come è noto, la campagna di consumo critico Addiopizzo, nata a Palermo nel 2006, oggi conta sull’appoggio di quasi 900 attività commerciali. La campagna, successivamente diffusa anche a Catania a partire dal 2010, da oggi è presente anche a Messina.

Per la prima volta in questa città, nonostante una comune sottovalutazione del fenomeno, un primo gruppo di commercianti si espone dichiarando pubblicamente di non pagare il pizzo.
A questi commercianti, imprenditori e liberi professionisti nel corso della manifestazione sarà consegnata la vetrofania del consumo critico, alla presenza delle Autorità civili e militari.

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare e ad aderire alla campagna in qualità di consumatori che si impegnano ad acquistare presso gli esercizi commerciali aderenti, dimostrando così vicinanza e sostegno nei confronti di chi denuncia il pizzo.

Commenti

comments