Prosegue la campagna “Dentro e fuori la piazza, la cultura è per tutti“: ieri l’appuntamento è stato al Teatro Massimo. Un’ulteriore occasione di ritrovo e condivisione tra ragazzi che provengono da un quartiere tanto bello quanto difficile.

Nonostante la domenica la sveglia non si punti, alle 10.30 a piazza Magione i ragazzi erano lì puntuali. Insieme abbiamo fatto una passeggiata fino a piazza Verdi, dove i pazienti e preparati accompagnatori ci hanno accolto per una visita guidata del Teatro Massimo.
Dopo essersi seduti tra le prime file del teatro per sentire la sua affascinante storia, visto il palco reale e conosciuto la stanza dell’eco, i ragazzi hanno potuto ammirare tutta la città di Palermo dalla terrazza. Il porto, la cattedrale, le cupole delle chiese, piazza Magione… Era tutto lì a portata di un dito. Prima di rientrare abbiamo potuto assistere a qualche minuto di prove della “Massimo Kids Orchestra“, la formazione giovanile del Teatro composta da 110 ragazzi tra gli otto e i quindici anni, che con il supporto dei tutor dell’Orchestra del Teatro Massimo scoprono la musica e il senso di appartenenza alla comunità.

È proprio questo il senso di questo percorso, immaginato per offrire ai ragazzi la possibilità di vivere e scoprire la città secondo una dimensione diversa da quella quotidiana della piazza. Un senso di comunità che partendo dalla condivisione di spazi comuni del proprio quartiere possa andare oltre questi. Un senso di comunità che si fa promotore di valori quali il rispetto, la solidarietà e l’amicizia.

Non è un percorso facile ma andiamo avanti convinti che sia l’unico veramente possibile.

La cultura è per tutti  teatro_03 

FOTOGALLERY

Commenti

comments