Estorsioni. Imprenditori denunciano il pizzo, 4 arresti a Corleone.

Dopo l’operazione antimafia di settembre scorso che ha portato all’arresto di diversi presunti mafiosi che operavano tra Palazzo Adriano, Corleone e altri centri del mandamento i carabinieri del Gruppo di Monreale e la Procura di Palermo hanno fermato quattro persone.

Dall’ultima indagine nella quale si registra la collaborazione di un imprenditore emerge che l’estorsione rimane uno dei principali strumenti di approvvigionamento e di controllo del territorio da parte dell’organizzazione mafiosa.

Addiopizzo sta supportando alcuni imprenditori che hanno trovato la forza e il coraggio di denunciare e che rappresentano come il cambiamento possa avvenire anche in aree difficili e lontane dai grandi centri urbani.

Il movimento sosterrà infatti il vento di cambiamento che, da qualche tempo, soffia anche nelle periferie della provincia di Palermo, dove la mafia ha storicamente mantenuto forte e saldo il controllo del tessuto sociale ed economico, forse più di quanto possa riuscire a fare, ormai da tempo, in città.


 

Corleone, arriva la prima denuncia per estorsione e scattano quattro arresti
Repubblica.it, 27/01/2015

Commerciante si ribella al pizzo, arrestati in 4
Giornale di Sicilia, 28/01/2015

Corleone, la prima denuncia: “Mai più pizzo”
la Republica – Palermo, 28/01/2015

 

 

 

Commenti

comments