È stato sottoscritto il protocollo di intesa “Patto per il territorio – Stazione/Magione/Kalsa” tra Comune di Palermo, la Scuola Amari- Roncalli – Ferrara ed enti che operano nel quartiere.

protocollo palestra_bAlla cerimonia, che si è svolta presso il plesso Francesco Ferrara di piazza Magione, erano presenti tra gli altri il sindaco Leoluca Orlando, l’assessore alla Cittadinanza sociale, Giuseppe Mattina, il presidente della I Circoscrizione, Massimo Castiglia, la preside, Lucia Sorce, e i rappresentanti dei soggetti che hanno siglato il patto, il Comitato Addiopizzo, l’ASD Baskin, UISP Territoriale Palermo, il Comitato genitori ARF, l’Associazione Handala, l’Associazione Booq, l’Associazione Le agende rosse (“La casa di Paolo”). Era presente anche una rappresentanza di alunni e genitori.

La ratifica formale del Patto, che era già stato siglato lo scorso mese di marzo 2017, nel giorno dell’inaugurazione della palestra San Basilio, sancisce l’avvio formale delle attività socio-culturali-sportive programmate.

palestra-magioneQuesto ulteriore step si inserisce nell’ambito del percorso che ha portato lo scorso settembre alla realizzazione dell’area giochi-investimento collettivo su piazza Magione, promosso da Addiopizzo e dalla sua rete di consumo critico in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Amari-Roncalli-Ferrara”, le associazioni del territorio e il Comune di Palermo e pochi mesi fa alla fornitura di attrezzature sportive e arredi necessaria per una adeguata fruizione della palestra S. Basilio,

Il senso di tale azione collettiva sul territorio è quello di realizzare un intervento educativo teso alla prevenzione e alla riduzione del disagio socio-culturale per favorire l’inclusione sociale. Calcio, basket, ginnastica dolce, attività di doposcuola, laboratori ricreativi, vela sono le discipline in cui alcuni dei volontari dell’associazione continueranno a coinvolgere bambini grandi e piccoli del quartiere.

Considerate le peculiarità del contesto dove da tempo operiamo in rete con diverse realtà sociali e istituzionali, abbiamo rafforzato il convincimento per cui l’area giochi inaugurata lo a settembre 2016 non può che rappresentare l’inizio di un’azione più costante e incisiva di carattere sociale ed educativa, nel quartiere della Kalsa.

Commenti

comments