Raoul BovaPassano gli anni, si cambia location – per rimanere in tema di produzione cinematografica, ma il modus operandi e il copione rimangono gli stessi.

Rispetto al passato però si può girare senza ritrovarsi costretti a piegarsi alle logiche criminali.

Anche a Nardò, nel Salento, una nota produzione cinematografica, che tra gli attori di punta ha annoverato il famoso Raoul Bova (ma anche Neri Marcorè e Nino Frassica), era stata presa di mira dagli uomini del racket delle estorsioni, ma il coraggio e la forza di Fabio Marini, location manager nonché presidente dell’associazione antiracket di Mesagne, ha portato all’arresto dei due presunti taglieggiatori.

Addiopizzo è solidale e vicino a Fabio Marini.

Approfondisci

 

 

 

Commenti

comments