Trenta arresti, numerose le vittime che, superando il muro dell’omertà, hanno ammesso di essere state costrette a pagare il pizzo.

Numerose le vittime che, superando “il muro dell’omertà”, hanno ammesso di essere state costrette a pagare “il pizzo”. – See more at: http://www.monrealepress.it/mp-mafia-operazione-apocalisse-2-trenta-arresti-in-cella-anche-consigliere-comunale-di-palermo-6987.asp#sthash.G56kmktZ.dpuf
Numerose le vittime che, superando “il muro dell’omertà”, hanno ammesso di essere state costrette a pagare “il pizzo”. – See more at: http://www.monrealepress.it/mp-mafia-operazione-apocalisse-2-trenta-arresti-in-cella-anche-consigliere-comunale-di-palermo-6987.asp#sthash.G56kmktZ.dpuf

Dopo gli arresti di alcuni mesi fa, Addiopizzo è entrata in contatto con diversi commercianti e imprenditori (tra questi anche chi ha parlato del ruolo di Giuseppe Faraone ) che avevano subito le estorsioni per convincerli a collaborare con forze dell’ordine e magistrati.

Durante questo percorso l’associazione ha avuto modo di accompagnare diversi operatori economici al nucleo investigativo dei carabinieri, alla sezione criminalità organizzata della squadra mobile e alla polizia valutaria della guardia di finanza dove le vittime hanno fornito fatti ed elementi utili alla ricostruzione delle estorsioni ai loro danni.

Un lavoro concreto e di sinergia tra Addiopizzo, organi investigativi e magistrati a cui va il nostro sentito plauso, che ha prodotto in questi ultimi mesi dei risultati importanti tra le aree di San Lorenzo e Resuttana.
Lo abbiamo affermato diverse volte, ma – mai come oggi – è bene ribadire con forza: adesso o, forse mai più… Adesso è il momento di distruggere il muro di omertà e di consolidare e diffondere il sistema delle denunce collettive di imprenditori e commercianti. Solo così, con una decisa e sentita azione popolare, riusciremo a sconfiggere il pizzo.

Commenti

comments