Arresti nei mandamenti di Brancaccio e San LorenzoGli arresti eseguiti dalla Polizia di Stato, dalla Guardia di Finanza e dai Carabinieri di Palermo sono il frutto dell’incessante lavoro di contrasto alla Mafia e la migliore risposta ai numerosi atti intimidatori di questi ultimi mesi.

Sulle operazioni di stamane che ha portato in carcere presunti esponenti mafiosi ed estorsori che operavano nel mandamento di Brancaccio e di San Lorenzo, Addiopizzo e Libero Futuro rilevano con soddisfazione che le indagini hanno raccolto la collaborazione di alcuni operatori economici presenti con le loro attività proprio nell’area della città.

La presa di posizione degli operatori economici che hanno deciso di rivolgersi ad Addiopizzo e Libero Futuro è anche il risultato delle attività, fino al volantinaggio della settimana scorsa, fatta in questi mesi dalle stesse associazioni sul territorio di Brancaccio e San Lorenzo.

Addiopizzo e Libero Futuro non faranno mancare la loro vicinanza e il loro sostegno a quanti come questi ultimi commercianti che hanno collaborato, decideranno di affrancarsi dal fenomeno del racket dell’estorsioni.

COMITATO ADDIOPIZZO – Via Lincoln 131, 90133: comitato@addiopizzo.orgwww.addiopizzo.org

LIBERO FUTURO – Via A. De Gasperi 53, 90140:  info@liberofuturo.orgwww.liberofuturo.org

APPROFONDIMENTI:

Il nostro comunicato stampa

La rassegna stampa.

Scatta il maxi-blitz. Trentasei arresti, Livesicilia.it, 29 novembre 2011

Da Brancaccio a San Lorenzo. I nomi degli arrestati, Livesicilia.it, 29 novembre 2011

La sorella in carriera dei boss, Livesicilia.it, 29 novembre 2011

Il summit nell’orario di servizio, Livesicilia.it, 29 novembre 2011

Giovani boss e nomi già noti: “Decapitata la nuova cupola”, l’Unità, 30 novembre 2011

Attak ai catenacci, minacce e incendi – tutte le richieste di pizzo ai commercianti, Repubblica.it, 30 novembre 2011

Mafia, la nuova Cupola voleva lo stadio del Palermo, La Stampa, 30 novembre 2011

Commenti

comments