Aderiamo all’iniziativa lanciata da Emmaus Palermo e invitiamo la cittadinanza a partecipare all’assemblea di giorno 15 maggio alle 17:30 presso il Padiglione 3 della Fiera del Mediterraneo, in cui si discuterà sul futuro di questa straordinaria realtà, oggi a rischio di chiusura, che si autosostiene interamente accogliendo persone in gravi difficoltà. 

Sarebbe una resa di tutta la città di Palermo se l’esperienza di Emmaus non proseguisse il lavoro significativo che ha svolto in questi ultimi anni.
Per queste ragioni continueremo a collaborare e a stare accanto a tutta la comunità di Emmaus Palermo, affinché sia scongiurato il rischio che questo percorso si concluda ma soprattutto per trovare soluzioni definitive allo stato di precarietà e incertezza in cui versa questa esperienza.

Riportiamo di seguito l’appello di Emmaus Palermo:

Da due anni, il mercatino solidale dell’usato Emmaus Palermo permette l’autofinanziamento, grazie alla raccolta e rivendita di merce usata, di una comunità che accoglie persone in difficoltà, italiane e straniere.

Emmaus è, infatti, un processo di economia circolare a tutela della sostenibilità ambientale, che contrasta le ingiustizie sociali scardinando l’attuale sistema di accoglienza perché autofinanziato e di ospitalità indiscriminata.

Ad oggi, purtroppo, non siamo più sicuri di poter andare avanti col nostro percorso a causa delle incertezze sulla permanenza all’interno del Padiglione 3 della Fiera del Mediterraneo, nonostante le nostre richieste di poterlo ristrutturare e metterlo in sicurezza a spese dell’associazione.

Per questi motivi, vogliamo presentare alla città e all’Amministrazione comunale la Comunità Emmaus Palermo, convocando un’assemblea cittadina per giorno 15 maggio alle ore 17:30 presso il Padiglione 3 della Fiera del Mediterraneo, alla presenza del presidente di Emmaus Italia e del Presidente di Emmaus Internazionale, per dialogare con la cittadinanza, le realtà sociali e le Istituzioni cittadine sul futuro di Emmaus a Palermo.

Commenti

comments