La storia di Addiopizzo inizia nel 2004.
La notte tra il 28 e il 29 giugno Andrea, Daniele, Francesco, Laura, Raffaele, Ugo e Vittorio attaccarono centinaia di adesivi sui muri del centro storico della città.
L’adesivo recitava UN INTERO POPOLO CHE PAGA IL PIZZO È UN POPOLO SENZA DIGNITÀ.

Non potevano immaginare che la pallina di neve sarebbe diventata valanga e che, grazie al lavoro di centinaia di volontari, in 11 anni a Palermo sarebbero cambiate tante cose.

attacchini-no.mafiaOggi è possibile non pagare il pizzo e non subire conseguenze,
oggi tanti indossano le nostre maglie con orgoglio,
oggi i mafiosi dicono di tenersi alla larga dai commercianti pizzo-free,
oggi esiste Addiopizzo anche in altre aree della Sicilia,
oggi giriamo l’Italia per incontrare cittadini di ogni età e raccontare loro come abbiamo trasformato un sogno in realtà, oggi si può denunciare in sicurezza accompagnati dall’associazione,
oggi si può viaggiare in Sicilia con la garanzia di non dare un centesimo alla mafia,
oggi al negoziante si può mostrare con orgoglio AddiopizzoCard consapevoli di contribuire alla riqualificazione della città.

adesivo-nuovoPer questo, nel giorno del nostro undicesimo compleanno vogliamo dire GRAZIE a tutti coloro che ci hanno sostenuto.
Per festeggiare, stanotte torneremo ad attaccare adesivi.

 

Commenti

comments