Quello che è successo sabato sera in via Fiume è solo l’ultimo e il più grave di una serie di episodi di violenza che stanno tornando a colpire Palermo. Un balordo ha sparato alla testa a un ragazzo solo perché si era ribellato alla sua prepotenza in stile mafioso. Il ragazzo colpito si chiama Yusupha, ma si sarebbe potuto chiamare Giuseppe, Calogero o Salvatore, e tornava da un pomeriggio trascorso a riqualificare un campetto di calcio abbandonato nel quartiere di Ballarò e destinato a tutti i giovani del territorio.

Sabato 9 aprile alle 10:30 in piazza Bologni troviamoci tutti e tutte per attraversare Ballarò, il nostro quartiere e la nostra città, dalla parte di chiunque in questo momento è oppresso da questo clima di prevaricazione e violenza.
Non permetteremo a nessuno di trasformare un quartiere libero, vivo, che ha voglia di futuro, in un luogo di paura e morte.

Il percorso:
Partenza da piazza Bologni e prosecuzione su via Vittorio Emanuele, via Maqueda, via delle pergole piazza del Carmine, via Ballarò, piazza Ballarò, via Lagumina Fratelli, via Mongitore, via Orlando Diego, via Luigi Siciliano Villanueva, via Albergheria “Campo di Bocce”.

Commenti

comments