Dieci storie proprio così, scritto da Giulia Minoli ed Emanuela Giordano, che ne cura anche la regia, debutta in prima nazionale al Teatro Argentina il 21 marzo, in occasione della XXI giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo di tutte le vittime innocenti delle mafie.

È un racconto corale fatto di piccole e grandi storie che costituiscono il mosaico complesso del nostro vivere civile, minacciato da un’illegalità criminale e capillare che toglie fiato e speranze.

Dieci storie proprio così racconta di vittime conosciute e sconosciute della criminalità organizzata, storie di impegno civile e riscatto sociale, responsabilità individuali e collettive, connivenze istituzionali e taciti consensi.
Racconta il coraggio espresso da associazioni di ragazzi caparbi, la tenacia dei parenti delle vittime, l’impegno di tutti cittadini che fanno della memoria un diritto inalienabile.  Senza incorrere nell’enfasi celebrativa, le storie si intrecciano tra loro in un affresco corale, carico di energia vitale.
-
Molti i protagonisti che hanno reso possibile la realizzazione della rappresentazione teatrale che è, tra l’altro, parte integrante di un progetto sperimentale di collaborazione tra teatri, istituti penitenziari, scuole e società civile denominato Il palcoscenico della legalità.
-
Lo spettacolo verrà riproposto al Teatro Biondo di Palermo il 23 maggio, in occasione dell’anniversario della strage di Capaci.

Commenti

comments