Fonte: ilFattoQuotidiano.it

 

A parole sarebbero tutti contrari. “Liste pulite”, chiede il candidato governatore del centrodestra, Nello Musumeci. “Liste pulite”, risponde l’aspirante presidente del centrosinistra, Fabrizio Micari. Il risultato, però, è un altro. Da destra a sinistra corrono per un posto all’Assemblea regionale siciliana candidati condannati per reati gravi come la corruzione elettorale e indagati di tutti i tipi: estorsione, abuso d’ufficio, falso. Poi ci sono i parenti degli ex impresentabili. Ecco i nomi sui quali vigilerà la Commissione Antimafia.

Leggi l’articolo

 

Commenti

comments