gattopardoIl sonno, caro Chevalley, il sonno è ciò che i Siciliani vogliono, ed essi odieranno sempre chi li vorrà svegliare, sia pure per portar loro i più bei regali; e, sia detto fra noi, ho i miei forti dubbi che il nuovo regno abbia molti regali per noi nel bagaglio.

(Principe Don Fabrizio Salina)

“Quanto contano oggi i mafiosi e i loro complici a Palermo? Indagini e processi li hanno relegati ai loro affari criminali – dal racket delle estorsioni al traffico di droga – oppure sono ancora ammessi nei palazzi della buona società e dell’economia palermitana?”

Quasi 10 anni fa abbiamo iniziato il nostro percorso tapezzando le strade del centro con uno slogan, un urlo di rabbia per creare una cittadinanza attiva e consapevole nei confronti del fenomeno mafioso.
Da allora, tante cose sono cambiate. Per provare a fare chiarezza in questo senso, segnaliamo l’interessante inchiesta sulla “nuova mafia” che recentemente il giornalista Salvo Palazzolo ha pubblicato a puntate su la Repubblica.

L’INCHIESTA – LA NUOVA MAFIA

I nuovi forzieri dei boss. Inchiesta sulla mafia: così i clan gestiscono i soldi in banca

la Repubblica – Palermo, 11/10/2013

Aziende agricole e soldi all’estero, i tesori nascosti gestiti dai boss NON C’è
la Repubblica – Palermo
, 12/10/2013

Grande distribuzione, edilizia e bar. Cosa nostra spa vale un miliardo
la Repubblica – Palermo
, 15/10/2013

La “nuova” Cosa nostra ha un esercito di 2 mila affiliati NON C’è
la Repubblica – Palermo
, 16/10/2013

Tassa sui cantieri e raffinerie di droga, la manovra di Cosa nostra per fare cassa. I boss a caccia di liquidità, meno negozi e più imprese nel mirino del pizzo   NON C’è
la Repubblica – Palermo, 18/10/2013

Assunzioni e campagne elettorali: la nuova politica di Cosa nostra  NON C’è
la Repubblica – Palermo, 19/10/2013

Commenti

comments