Fonte: Giornale di Sicilia

Le rivelazioni del collaboratore di giustizia Chiarello e una serie di intercettazioni consentono di fare luce sull’omicidio del penalista. Il movente: il legale consigliava ai clienti di parlare con i pm e rivelare ciò che sapevano. Da qui il pestaggio mortale.

Leggi l’articolo

Commenti

comments