La strada per la denunciaDal 25 marzo Addiopizzo e Libero futuro daranno il via all’iniziativa: “La strada per la denuncia“. Nei giorni scorsi lungo viale Strasburgo gli attivisti delle associazioni hanno lanciato il messaggio: Denuncia collettiva. In questa strada si può fare. L’evento interesserà tutta la zona del viale Strasburgo, sede di diverse realtà commerciali importanti per la città di Palermo.

Saranno allestiti dei gazebi su Viale Praga, aperti dalle ore 10:00 alle ore 22:00,dove cittadini e commercianti potranno ricevere informazioni e assistenza in tema di racket dell’estorsione.
Gli eventi che si susseguiranno nell’arco dei tre giorni:
Giovedì 25 marzo, si inizierà con un volantinaggio lungo l’asse di viale Strasburgo, dove per tre giorni si svolgeranno delle passeggiate per sensibilizzare gli esercenti che operano sulla strada.
Il 26 marzo, alle ore 09:30, partirà un corteo che proseguirà verso Viale Francia, lungo l’asse di Viale Strasburgo. Giunti in Viale Francia il percorso del corteo continuerà a ritroso lungo l’asse laterale, per tornare al punto di partenza. Al corteo parteciperanno le scuole del circondario (Meli, Galilei, Virgilio, Marone, Pecoraro, Cassarà, Libero Grassi, Vittorio Emanuele), a queste si aggiungono l’Almeyda e Giotto – Palagonia, con le quali Addiopizzo collabora da anni.
Il 27 marzo, in collaborazione con “Palermo Ciclabile”, Addiopizzo e Libero Futuro organizzano una pedalata.
L’appuntamento è alle ore 17:00, con raduno in via Roma, davanti palazzo delle Poste: sarà presente uno stand dell’associazione “Palermo Ciclabile”. Un percorso a tappe tra le vie più importanti del centro palermitano (via Roma, Croce Rossa, Resuttana, San Lorenzo e ritorno da viale Strasburgo, Viale Praga, Sciuti, Notarbartolo, Libertà, per poi concludersi al Politeama).
La risposta alla mafia deve provenire dalla collettività: il pizzo non è un problema che riguarda solo l’estorsore e la vittima. L’iniziativa nasce dalla necessità di ritrovare una risposta da parte della cittadinanza e dei suoi commercianti. Addiopizzo e Libero Futuro rinnovano l’invito alla cittadinanza e ai commercianti a partecipare ad una nuova iniziativa volta a consolidare la lotta alla mafia.

Commenti

comments