L’Anpi Palermo supporta la campagna

Perché vi sia sempre maggiore consapevolezza dell’importanza della partecipazione di tutti i cittadini alla battaglia per una società libera da tutte le mafie, l’ANPI aderisce alla Campagna per il Consumo critico promossa da ADDIOPIZZO

ASSOCIAZIONE NAZIONALE PARTIGIANI D’ITALIA COMANDANTE BARBATO – PALERMO

SEDE  c/o  CGIL Regionale via Bernabei, 22  90145 Palermo
tel. 0916825864 e-mail: anpisegreteriapalermo@gmail.com

L’ANPI PALERMO SUPPORTA LA CAMPAGNA “CONSUMO CRITICO” DI ADDIOPIZZO

L’Assemblea del Congresso provinciale di Palermo dell’ ASSOCIAZIONE NAZIONALE PARTIGIANI D’ITALIA ha deliberato di supportare la Campagna per il Consumo critico promossa da ADDIOPIZZO.

L’ASSOCIAZIONE NAZIONALE PARTIGIANI D’ITALIA, nel difendere i valori ed i principi affermati dalla Costituzione italiana, nata dalla Resistenza, si è sempre impegnata nell’azione di contrasto alla mafia, che impedisce la piena partecipazione dei cittadini e dei lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.
Un momento alto dell’iniziativa dell’ANPI nella lotta alla mafia è stata certamente la Manifestazione nazionale a Portella delle Ginestre il 1° Maggio 2010, ma molte sono state le iniziative per affermare il diritto di ogni cittadino di vivere libero dalla violenza, dalla paura, dall’angheria e di ottenere una vita migliore in un’Italia migliore.

In questi anni ha assunto un particolare rilievo l’iniziativa di ADDIOPIZZO e LIBERO FUTURO per chiamare tutti i cittadini ad un ruolo attivo nella diffusione della pratica del consumo critico, che consiste nello scegliere per gli acquisti operatori economici che non pagano il pizzo e denunciano gli estorsori.
Sappiamo che molti operatori economici pagano il pizzo e non possiamo non sapere che parte dei soldi che spendiamo per acquistare beni e servizi servono per finanziare la mafia, attraverso il pizzo. Quindi, occorre fare diventare il consumo critico una pratica collettiva, un movimento sociale capace di contribuire in modo significativo alla liberazione dall’oppressione mafiosa. Nella stessa ottica si collocano tutte le azioni, anche di consumo critico, per sostenere le attività svolte per restituire ad usi sociali i beni confiscati alle mafie.

La strategia del consumo critico si fonda sull’assunzione di responsabilità diretta da parte dei singoli cittadini che non vogliono essere utenti passivi di merci e servizi, ma vogliono essere fruitori ed attori consapevoli e responsabili, che esprimono concreta solidarietà agli operatori che si ribellano, adoperandosi, con semplici gesti quotidiani, per un’economia libera dalla signoria di tutte le mafie.

Per questi motivi, l’Assemblea del Congresso palermitano dell’ASSOCIAZIONE NAZIONALE PARTIGIANI D’ITALIA ha impegnato gli Organismi dirigenti per un’azione di supporto alla campagna di consumo critico promossa da ADDIOPIZZO e LIBERO FUTURO, invitando iscritti e simpatizzanti ad acquistare beni e servizi non solo in base al prezzo ed alla qualità, ma anche al comportamento degli operatori nei confronti della mafia,  per l’effettiva restituzione alla cittadinanza dei beni confiscati e per dimostrare che la mafia può essere sconfitta, per vivere in un mondo più libero e più giusto.

IL PRESIDENTE
Ottavio Terranova

Palermo, 4 aprile 2011

Commenti

comments