13 Giugno 1983, Palermo. Agguato Via Scobar. Uccisi il capitano Mario D’aleo e i carabinieri Giuseppe Bommarito e Pietro Morici.

mario daleo - giuseppe bommarito - pietro moriciIl Capitano Mario D’Aleo, 29 anni, Comandante della Compagnia Carabinieri di Monreale venne assassinato il 13 luglio 1983 da un commando di sicari di Cosa Nostra giunti a bordo di due motociclette sotto la sua abitazione in via Cristoforo Scobar, mentre l’appuntato Giuseppe Bommarito ed il Carabiniere Pietro Morici che attendevano l’Ufficiale, furono uccisi in auto, a poca distanza dal portone.

D’Aleo animato da senso del dovere ed attaccamento alle istituzioni, aveva sostituito nel ruolo di Comandante della Compagnia, il Capitano Emanuele Basile, ucciso tre anni prima sotto gli occhi della moglie e della figlia. Da lui ereditò le indagini che aveva avviato il suo predecessore, sui traffici illeciti gestiti dalle famiglie mafiose di San Giuseppe Jato, Altofonte e Monreale. Aveva approfondito indagini dirette a colpire gli interessi mafiosi nella zona, anche tramite fermi e arresti, dimostrando di volere compiere il suo dovere, senza farsi condizionare dal potere mafioso e dal pericolo delle loro ritorsioni.

 

Pietro Morici Memorial 2017

Il 18 giugno si terrà a Trapani una manifestazione sportiva in ricordo del carabiniere scelto Pietro Morici, originario di Valderice (TP), vittima dell’attentato mafioso insieme al capitano Mario D’Aleo e all’appuntato Giuseppe Bommarito.

La gara podistica avrà un percorso lungo di 9,8 km, ossia l’esatta distanza percorsa dai tre militari dalla caserma di Monreale alla via Scobar di Palermo, dove furono barbaramente uccisi. Inoltre, sarà svolta una passeggiata di solidarietà di circa 2km aperta a tutti e completamente gratuita. 

Consulta l’evento FB per maggiori dettagli

Commenti

comments