Fonte: Meridionews

Il dottore di Lampedusa è intervenuto ieri al dibattito su diritti essenziali e migrazione. Torna a parlare del suo lavoro, delle storie delle persone sopravvissute e di quelle che non ce l’hanno fatta, e avvisa: “Sono 26 anni che sappiamo tutti cosa avviene in quel mare, siamo colpevoli, non abbiamo alibi”.

Leggi l’articolo

Commenti

comments