Il prossimo 23 maggio saranno passati 23 anni da quel terribile giorno in cui la nostra Repubblica sembrava vacillare. In tutti questi anni, tanti successi, tante sfide ancora da affrontare, una verità ancora da far affiorare, troppe complicità dimostrate, la memoria di quei martiri da onorare. Una grande perdita e una sconfitta che ancora brucia, ma  la consapevolezza, dopo anni di indifferenza, che sia necessario impegnarsi e assumersi le proprie responsabilità per non sentirsi complici.

Diverse le iniziative in ricordo di Giovanni, Francesca e gli agenti Antonio, Rocco, Vito.

Da quelle organizzate il 23 a Palermo dalla Fondazione Falcone, la mattina con gli studenti, il pomeriggio il corteo fino al raduno all’albero Falcone in via Notarbartolo, fino a quelle organizzate a Capaci dall’Associazione Quarto Savona 15 di Tina Montinaro, moglie del caposcorta Antonio, ucciso quel dannato sabato pomeriggio.

Noi vogliamo segnalarvi anche un appuntamento senza riflettori ma carico di significato:

foto di Antonio Vassallo

NO MAFIA – COLORIAMO I NOSTRI SOGNI

A 23 anni dalla strage di Capaci, andiamo a ridipingere la scritta NO MAFIA sulla casina da cui venne azionato l’esplosivo. Il 22 maggio, la vigilia dell’anniversario della strage, alle ore 17:00, andremo a ridipingere quella scritta, ormai scolorita dal tempo e dal sole.
Un modo per rinfrescare la nostra memoria.

Questa iniziativa, nata dalla volontà della società civile, ha reso questo luogo simbolo di riscatto che si contrappone al ricordo freddo e spesso ipocrita delle istituzioni. Oggi è meta di pellegrinaggio di tutti gli amici in viaggio con Addiopizzo Travel.
Appuntamento a Capaci, sul luogo della strage, ai piedi dell’autostrada.
Da lì insieme in corteo raggiungeremo la casina.

Il 22 maggio COLORIAMO I NOSTRI SOGNI.

L’ evento è organizzato in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Capaci “Biagio Siciliano“.
Si ringrazia per l’accoglienza e l’ospitalità l’AMAP.

Commenti

comments