Apprendiamo dell’importante operazione antimafia della Procura e dei carabinieri del nucleo investigativo di Palermo che ha colpito ancora una volta esponenti del mandamento Resuttana San Lorenzo, accusati di estorsione ai danni di commercianti e imprenditori.

cercati amico_adesivoAnche in questa occasione, così come avviene ormai da dieci anni, abbiamo seguito, supportato e accompagnato i titolari di una rinomata attività economica a denunciare anni e anni di estorsioni, subite da più soggetti che si sono avvicendati nel tempo e nella riscossione.
È stato grazie a un percorso continuo di ascolto e sostegno, durato circa un anno e mezzo che gli imprenditori in questione hanno maturato la scelta di denunciare e scrollarsi di dosso fardelli così pesanti. Lo abbiamo affermato diverse volte, ma è bene ribadirlo con forza, anche perché continuiamo a registrare sacche di commercianti e imprenditori che continuano a pagare le estorsioni e non denunciano:  è questo il momento propizio per distruggere il muro di omertà.
Solo con una decisa e sentita azione popolare riusciremo a sconfiggere il fenomeno delle estorsioni. Noi continueremo a esserci, per strada, con la passione civile che abbiamo dimostrato, con l’impegno quotidiano, con il coraggio e il senso di responsabilità verso il futuro.
Adesso tocca a voi, imprenditori e commercianti palermitani, tocca al vostro amor proprio, alla vostra voglia di riscatto.
-
RASSEGNA STAMPA
Fonte: Livesicilia
Fonte: Giornale di Sicilia

Commenti

comments