<p align="left">Dopo il ritrovamento dei "pizzini" rn con i quali il capo di Cosa Nostra dava personalmente le direttive per rn la determinazione e la riscossione del pizzo dovrebbe essere definitivamente rn chiaro che il racket delle estorsioni non è un’attività rn secondaria della mafia. Il pizzo racchiude l’essenza della mafia: rn <span class="grassetto">la signoria territoriale</span>. Dominio del territorio, negazione rn della libertà d’impresa, negazione del diritto al lavoro, rn negazione della cittadinanza, violenta privazione della dignità rn di tutti e di ciascuno. </p>rn <p align="left">Appare inoltre sempre più chiaro che rn troppo spesso la vittima si fa complice. Gli stessi imprenditori che rndopo il ritrovamento dei "pizzini" con i quali il capo di Cosa Nostra dava personalmente le direttive per la determinazione e la riscossione del pizzo dovrebbe essere definitivamente chiaro che il racket delle estorsioni non è un’attività secondaria della mafia. Il pizzo racchiude l’essenza della mafia: la signoria territoriale. Dominio del territorio, negazione della libertà d’impresa, negazione del diritto al lavoro, negazione della cittadinanza, violenta privazione della dignità di tutti e di ciascuno. rnrnAppare inoltre sempre più chiaro che troppo spesso la vittima si fa complice. Gli stessi imprenditori che si rivolgono di loro iniziativa ai capi mandamenti per "la messa a posto" sono solo la punta dell’iceberg. Una mentalità diffusa, un’amichevole ed estesa disponibilità che anche se non diventa sempre reato ha comunque un effetto devastante sulla vita della società siciliana.rnLa mafia dovrebbe essere considerata un parassita e invece sembra che ci si conviva in simbiosi.rnrnIl volantino affisso questa notte, nuova tappa della campagna intrapresa e lanciata il 29 agosto, non fa altro che porre una domanda alla coscienza di tutti e di ciascuno, con la speranza che possa contribuire a dare luogo a un ampio dibattito, aperto a diverse argomentazioni e a prospettive differenti. rnSe avrà luogo, tale dibattito non potrà non tener conto del clamoroso insuccesso dello Stato a Siracusa. Il terzo incendio intimidatorio all’Irish pub del signor Piazzese è a dir poco inquietante. Non era protetto dalla polizia? Che cosa è successo?rnrnLa campagna non è anonima, bensì senza firma e senza copyright. La mancanza di sigle è una scelta consapevole che ha lo scopo di favorire l’emergere di una pratica collettiva. Tutti i cittadini che a titolo individuale si sono impegnati nelle azioni condotte fin qui, hanno fatto questa scelta per favorire l’emulazione e la spontanea moltiplicazione di iniziative analoghe.rnÈ condotta da giovani che, in quanto consumatori, hanno capito di essere parte integrante del lato economico del problema. rnSiamo giovani cittadini che sperimentano forme emergenti di lotta alla cultura mafiosa.

Commenti

comments