Fonte: livesicilia.it

Il picchiatore Gravagna aveva l’ordine di tenersi alla larga dai commercianti iscritti ad Addiopizzo che manifestavano il loro “no al racket” esponendo un adesivo divenuto negli anni il tratto distintivo del comitato.
“Da quelli non andavano proprio – spiega Gravagna – perché era un problema per noi”. Meglio stare alla larga da chi denuncia e battere cassa laddove il silenzio dei commercianti lascia presagire un atteggiamento accondiscendente verso le richieste estorsive.

Leggi l’articolo

Commenti

comments