Come accade di consueto, in prossimità delle festività di Natale l’organizzazione criminale mafiosa ritorna a riscuotere presso diversi esercizi commerciali ed imprese del territorio.

Per questo motivo, Addiopizzo promuove, dal 19 al 22 dicembre, una campagna natalizia antiracket finalizzata al consolidamento del circuito di economia etica e alla riappropriazione e valorizzazione di spazi comuni, da restituire alla collettività e alle sue esigenze. La manifestazione si aprirà il 19 dicembre con un corteo che vedrà come protagonisti gli studenti, che sfileranno per la prima volta tra le vie della Vucciria e di altre strade che ricadono nel mandamento di Porta Nuova, pochi mesi fa interessato dall’importante operazione antimafia denominata Alexander.
Saranno presenti in piazza Pif e Stefania Petyx. 
Il 20, 21 e 22 a piazza San Domenico, recentemente riconsegnata alla sua vocazione originaria di piazza, i produttori antiracket daranno vita alla Prima Fiera dei Produttori a marchio Certificato Addiopizzo. Sarà un modo per sensibilizzare i cittadini all’acquisto presso gli operatori economici della rete Pago chi non paga e incoraggiare gli esercenti ancora vessati dalle richieste di pizzo a unirsi nelle associazioni antiracket e alla denuncia. 
Ai consumatori che avranno orientato i loro acquisti di Natale verso la rete di Consumo critico fondata da Addiopizzo (consultabile sul sito www.addiopizzo.org) o che acquisteranno presso i produttori presenti nei giorni della manifestazione a piazza San Domenico, verrà offerto un piccolo dono in cambio di una prova d’acquisto. 

L’inaugurazione della fiera a piazza San Domenico alle 17.30 di venerdì 20 dicembre, vedrà la presenza del Prefetto E. Belgiorno, Commissario Nazionale Antiracket, del Prefetto di Palermo F. Cannizzo, oltre che del Sindaco L. Orlando. 

Venerdì 20 alle ore 21.00, presso il Teatro Biondo Stabile di Palermo andrà in scena NOMI, COGNOMI E INFAMI. Storie di mafia, di camorra e di chi ha scelto di non piegarsi agli uomini d’onore, spettacolo teatrale di e con Giulio Cavalli.

L’ingresso è gratuito e si propone come occasione di sostegno al Teatro Biondo e di solidarietà ai magistrati antimafia delle Procure siciliane, recentemente oggetto di pesanti minacce di e intimidazioni. 

La mattina di sabato 21, dopo un volantinaggio che interesserà i commercianti della zona, con la collaborazione di Libero Futuro e Professionisti Liberi, alle 11.30vi sarà un evento di consumo critico presso la caffetteria Il Rintocco, prima attività aderente alla rete di Addiopizzo. 

Il pomeriggio alle 16.30 il tour La Vucciria e le vie degli artigiani, ideato e guidato da Addiopizzo Travel, volto a valorizzare un quartiere per troppo tempo dimenticato. 

A seguire, alle 18.30, presentazione del libro Viaggio in Sicilia, i luoghi del turismo responsabile di Addiopizzo, di Pico Di Trapani, con gli interventi di E. Belgiorno (Prefetto), F. Giambrone (Assessore Cultura Comune Palermo), A. Vaccaro (docente di Business Ethics, University of Navarra), U. Di Maggio (Presidente di Libera Sicilia). 

Alle 21.00 chiudono la giornata gli Athenaeum Folk in concerto. Infine domenica 22 dicembre, alle 10.30 la replica del tour alla Vucciria e alle 11.30 il Circo sotto le Stelle, spettacolo di animazione con M. Barnaba e S. Soldano. 

Dalle 18.00 alle 20.00 Social Urban Dance, Tango & Swing a cura di Color Tango Palermo e Sicily Swing Society. Anche quest’anno un Video-box registrerà i messaggi di quanti vorranno lanciare, in 30 secondi, il loro “No al pizzo!”: le loro voci, raccolte, saranno successivamente diffuse in rete sul sito www.pagochinonpaga.org 

Palermo,16/12/2013 

L’azione è realizzata nell’ambito del Programma Operativo Nazionale Sicurezza per lo sviluppo “Obiettivo convergenza 2007–2013”. “Consumo critico antiracket: diffusione e consolidamento di un circuito di economia fondato sulla legalità e lo sviluppo”, di cui è beneficiario l’Ufficio del Commissario nazionale antiracket.

 

Commenti

comments