970082_458295780921306_1711415409_nIl Direttivo di Addiopizzo ha deciso di sospendere a tempo indeterminato dalla rete di Consumo critico antiracket “Pago chi non paga” i centri scommesse “SNAI” di Piazza Valdesi a Mondello e di via Toscana 8 a Palermo, gestiti dal medesimo titolare.

Premesso che:

  • il centro scommesse SNAI di Piazza Valdesi aderisce in data 4 marzo 2011, su proposta della Confcommercio Palermo (garante di tale richiesta e della veridicità degli impegni assunti dall’aderente), al circuito di consumo critico antiracket;
  • da notizie apprese dagli organi di stampa, il titolare del sopracitato centro scommesse figura quale persona offesa in un processo per estorsione, commessa da Di Maio Salvatore, Lo Piccolo Salvatore e Lo Piccolo Sandro;
  • nel corso del processo, a fronte di prove che dimostrerebbero come l’attività in questione avesse pagato il pizzo agli uomini del clan mafioso dei Lo Piccolo, (a riguardo vi sono dichiarazioni di diversi collaboratori di giustizia), l’imprenditore, sentito in dibattimento, ha negato di avere mai subito richieste estorsive;
  • il processo si è concluso in data 12 giugno 2013 con sentenza di condanna nei confronti di Di Maio Salvatore, Lo Piccolo Salvatore e Lo Piccolo Sandro;
  • il tribunale ha altresì, trasmesso alla Procura della Repubblica di Palermo, gli atti della testimonianza dell’imprenditore Francesco Ginestra per procedere per il reato di falsa testimonianza.

Tale circostanza ha ovviamente fatto venir meno il rapporto di fiducia tra Addiopizzo e la Società.

A garanzia dell’integrità dell’immagine di Addiopizzo e della rete degli oltre 800 operatori economici, l’associazione ha pertanto deliberato la sospensione, a tempo indeterminato, dalla rete di “Pago chi non paga” dei due centri scommesse.

Commenti

comments