Fonte: La Repubblica – Palermo

Un segnale di speranza emerge dal quartiere Brancaccio, dove tre commercianti hanno deciso di denunciare atti estorsivi nei loro confronti. Hanno offerto alla polizia e agli investigatori importanti informazioni sugli uomini del racket. Grazie alla denuncia di uno dei commercianti è stato riconosciuto Giuseppe Di Fatta, uomo di fiducia del boss Pietro Tagliavia. Un imprenditore edile, invece, ha permesso il riconoscimento di un altro esattore, Salvatore Giordano. Adesso l’obiettivo è quello di riuscire a convincere gli altri commercianti chiamati in causa.

 

Leggi l’articolo

 

 

Commenti

comments