Continua il percorso per la realizzazione dell’investimento collettivo img3_0_2 indirizzato ai beni comuni della nostra città.
Dopo il workshop aperto alla cittadinanza, tenutosi all’interno della fiera Fa’ la cosa giusta! Sicilia, e il questionario online “Immagina Palermo”, il 12 aprile si è tenuto un ulteriore momento di progettazione partecipata.

L’incontro ci ha permesso di discutere insieme a un numero ristretto di interlocutori, particolarmente rappresentativi per le loro esperienze, competenze e sensibilità, molteplici ipotesi d’intervento per il Parco della Favorita e Piazza Magione.

Per facilitare il confronto e la collaborazione, abbiamo creato vari tavoli di discussione per sviluppare meglio le idee progettuali sulle due aree selezionate.

Gli esperti hanno ragionato su progetti, all’insegna della sostenibilità economica, corrispondenti a diverse tipologie d’intervento come ad esempio la creazione di un parco artistico che mirerebbe alla riqualificazione del Parco della Favorita sia dal punto di vista della biodiversità che di un’Arte Sostenibile, o la creazione di un orto urbano da integrare con una fattoria didattica o un centro di educazione ambientale.

Numerose anche le possibilità d’intervento immaginate per piazza Magione: dalla trasformazione di uno spazio della piazza in campi sportivi polivalenti alla legalizzazione dei chioschi per arginare il fenomeno dell’abusivismo dilagante fra le attività commerciali, dalla creazione di un centro di arteducazione a quello di uno spazio polifunzionale rivolto agli abitanti del quartiere.

Al termine della giornata, dopo una rapida presentazione del lavoro svolto in ciascun gruppo, sono state individuate un paio di idee meritevoli di ulteriori approfondimenti.

Photogallery

Il nostro percorso

Continuiamo a immaginare Palermo insieme
Immagina Palermo, grazie per avere scelto anche tu!
Beni comuni contro Cosa nostra
Addiopizzo e i Beni comuni

 

 

Commenti

comments