…la lotta alla mafia… non deve essere soltanto una distaccata opera di repressione, ma un movimento culturale e morale, anche religioso, che coinvolga tutti, che tutti abitui a sentire la bellezza del fresco profumo di libertà che si oppone al puzzo del compromesso morale, della indifferenza, della contiguità e, quindi, della complicità

legamidimemoria

La memoria come elemento cardine per ritrovare motivazioni, confermare e rinnovare un impegno che è sostanzialmente scelta di vita, che è tensione costante alla costruzione di una società pervasa da coscienza civile. Da questa esigenza è nata nel 1994 l’iniziativa promossa dall’Arci “Legami di memoria” che si tiene ogni anno in occasione della ricorrenza della strage di via D’Amelio. Una iniziativa che chiama a raccolta senza clamore, che dà spazio alla riflessione e che intende favorire una costante ricerca, dentro il “sé” di ciascuno e nella società, che tende ad affermare il valore della giustizia.Vi aspettiamo giovedì 16 luglio, alle 21:00, presso l’atrio della Biblioteca Comunale di Casa Professa, piazzetta Brunaccini 2.

Intervengono:
Ilaria Giupponi [giornalista]
Nino Di Matteo [magistrato]
Giulio Cavalli [scrittore]
Franco Carollo [attore]
Amelia Crisantino [scrittrice]
Marco Pomar [scrittore]

Musiche di:
Marcello Bruno [pianista]

Modera:
Fausto Melluso [Arci Palermo]

Commenti

comments