manifesto-comune-pistoia_Falcone-e-Borsellino1A 22 anni dalle stragi di Capaci e di via D’Amelio, la città di Palermo ricorderà Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e gli uomini e le donne delle scorte (Rocco Dicillo, Antonio Montinaro, Vito Schifani, Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Claudio Traina), uccisi a pochi mesi di distanza da due attentati mafiosi.

Saranno oltre 20.000 gli studenti che il 23 maggio commemoreranno a Palermo il XXII anniversario delle stragi di Capaci e di Via D’Amelio. Oltre mille di loro sbarcheranno nel capoluogo siciliano con la #navedellalegalità.
La mattina del 23 maggio, alla cerimonia di accoglienza della nave della legalità sarà presente Maria Falcone, presidente della Fondazione Giovanni e Francesca Falcone. Subito dopo gli studenti si divideranno per partecipare agli eventi organizzati nei luoghi simbolo della città.
Un migliaio di loro, si sposteranno verso l’Aula Bunker dell’Ucciardone per assistere al momento istituzionale della manifestazione che si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e con il Patrocinio del Senato della Repubblica, alla presenza di numerosi esponenti delle istituzioni.
Nel pomeriggio due cortei partiranno uno dall’Aula Bunker e l’altro da via D’Amelio per riunirsi in via Notarbartolo, sotto l’Albero Falcone, e celebrare insieme il momento solenne del Silenzio suonato dal trombettiere della Polizia di Stato all’ora della strage: le 17.58.

Scarica il programma

Commenti

comments