5X1000

Se condividi lo spirito e i valori
che animano l’azione di Addiopizzo,
donaci il tuo 5×1000

codice fiscale
97205850825

 

Come fare

Devolvere la quota relativa al 5 per mille è molto semplice. Durante la dichiarazione dei redditi ogni contribuente può destinare la quota del 5 per mille dell’IRPEF nei seguenti modelli:

UNICO — Lo presentano i titolari di redditi di impresa e di lavoro autonomo per i quali è richiesta l’apertura di una partita IVA.

730 — È il modello riservato ai dipendenti e ai pensionati, in caso di dichiarazione dei redditi non troppo complessa.

CU/Certificazione unica — I soggetti che non sono tenuti a presentare la dichiarazione dei redditi possono comunque indicare la propria scelta relativa al 5 per mille tramite una apposita scheda allegata direttamente al CU.

 

RICORDATI CHE È POSSIBILE DESTINARE IL PROPRIO 5 PER MILLE A UN SOLO BENEFICIARIO, INDICANDONE IL RELATIVO CODICE FISCALE.

 

Come destinare
il tuo 5×1000 ad Addiopizzo

Il codice va inserito nel riquadro denominato Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni riconosciute, nello spazio al di sotto della propria firma e scrivendo il nostro codice fiscale:

97205850825


Cosa abbiamo realizzato nel 2019
grazie al 5×1000

 

NUOVI OPERATORI PIZZO-FREE E SUPPORTO A CHI DENUNCIA vetrofania

46 nuove adesioni alla rete “Pago chi non paga”, che arricchiscono il numero di 1013 operatori economici pizzo-free.
4 processi in cui Addiopizzo si è costituito parte civile assieme a diversi imprenditori e commercianti vittime di estorsione, oltre alla costante attività di ascolto e supporto gratuito a chi, oggetto di intimidazioni ed estorsioni, ha avuto bisogno di sostegno nella fase di denuncia e oltre.

ATTIVITÀ DI SENSIBILIZZAZIONE NELLE SCUOLE,
TURISMO E CONSUMO CRITICO PIZZO-FREE

cartellone_scuolaDecine di scuole del territorio, associazioni, gruppi scout, parrocchie e altre organizzazioni di volontariato incontrate presso la sede dell’Associazione, per testimoniare il percorso di antimafia dal basso di Addiopizzo e contribuire all’affermazione di un punto di vista critico e consapevole. Sono decine i gruppi incontrati, provenienti da diverse parti d’Italia e dal mondo, soprattutto studenti di ogni ordine e grado. Nel 2019 inoltre si è aggiunto un nuovo fronte: Latina, dove abbiamo dato il via a un percorso di sensibilizzazione e ribellione sociale, anche attraverso gli incontri nelle scuole della città pontina.

gruppo travel6900 persone da tutte le parti d’Italia e del mondo che hanno viaggiato in Sicilia con Addiopizzo Travel, usufruendo esclusivamente di servizi offerti da operatori economici pizzo-free. Consumatori consapevoli che hanno trovato un punto di riferimento per continuare a fare consumo critico da casa propria, in Italia e in Europa, con i produttori della rete pizzo-free grazie ad AddiopizzoStore.

INCLUSIONE SOCIALE
E RIGENERAZIONE URBANA A PIAZZA MAGIONE

piazzaA Piazza Magione, a Palermo, un’intensa attività di educativa di strada, finalizzata a favorire l’inclusione sociale dei ragazzi del quartiere Kalsa che vivono situazioni di degrado sociale e di povertà molto gravi: in collaborazione con altre organizzazioni sono stati promossi gli allenamenti settimanali di calcio in collaborazione con il Coni, uscite in barca a vela realizzate grazie alla Lega Navale, le visite guidate e gli spettacoli a cui i bambini hanno assistito al Teatro Massimo, l’incontro con la Nazionale Calcio Italiana, il battesimo dell’aria con l’Aeroclub di Bocca di Falco e la partecipazione al torneo cittadino tra centri aggregativi che operano in quartieri a rischio, “Calciando in rete”.
cir_05Un percorso quello a piazza Magione nato nel 2016, dopo una campagna di raccolta fondi civica, che ha permesso la realizzazione dell’area giochi immaginata e progettata dai bambini, dagli abitanti del quartiere, assieme ad altre associazioni. Un modo nato dal basso per sottrarre spazio all’incuria e all’illegalità, oltre che per tentare di rimarginare condizioni di degrado e di povertà.
gioco magioneNel 2019, a distanza di quattro anni dall’inizio di questo percorso, abbiamo inaugurato insieme alle realtà sociali impegnate nel quartiere, alla scuola Amari-Ferrara-Roncalli e al Comune di Palermo, un nuovo intervento: la strada con dei nuovi giochi collocati a terra, davanti l’istituto scolastico. Il primo intervento di playground marking a Palermo.

I 15 ANNI DI ADDIOPIZZO
E LA RICOSTRUZIONE DEL GOLDEN BEACH DI TRABIA

La notte tra il 7 e l’8 maggio, il lido Golden Beach di Trabia, il cui titolare, vittima di estorsione, era già assistito da Addiopizzo, è stato oggetto di un grave danneggiamento che ha incenerito struttura e attrezzature. Speranze e sogni svaniti tra le ceneri, decine di migliaia di euro andati infumo. Sulle cause sono tuttora impegnate forze dell’ordine e autorità giudiziaria.

golden beachNei mesi precedenti il titolare era stato protagonista di un percorso di denuncia significativo che aveva portato all’arresto di alcuni estorsori in un contesto tanto difficile e delicato come quello della provincia palermitana. Vista la gravità dei danni causati dall’incendio, proprio alla vigilia dell’apertura della stagione estiva, ci siamo immediatamente attivati per dare tutto il supporto necessario, coinvolgendo la rete di imprenditori e commercianti di Addiopizzo, che hanno fornito gratuitamente materiali per la ricostruzione e attrezzature per il riallestimento della struttura.
logo-umanoUn’azione di supporto operativa, oltre che legale e psicologica, che ha consentito alla vittima di risollevarsi dalle macerie causate dal rogo e riaprire l’attività a distanza di meno due mesi.

È per questo che simbolicamente abbiamo individuato nel Golden Beach di Trabia il luogo migliore dove ritrovarci la sera del 29 giugno 2019 per festeggiare assieme al titolare la riapertura del suo locale e i quindici anni dalla nascita di Addiopizzo.

    63979