Fonte: Giornale di Sicilia

I commercianti di Ballarò si ribellano al racket. Ma sono tutti del Bangladesh. O della Nigeria. Solo chi è nato a migliaia di chilometri dal vecchio mercato di Palermo ha avuto il coraggio di denunciare taglieggiamenti e vessazioni.

Leggi l’articolo