Fonte: la Repubblica Palermo

Li hanno chiamati “Stati generali della confisca dei beni alla criminalità organizzata”. Magistrati delle sezioni misure di prevenzione, giuristi, amministratori giudiziari a confronto sulla riforma del Codice antimafia e sulle criticità nella confisca dei patrimoni di Cosa nostra.

Leggi l’articolo

Commenti

comments

-->