Come ogni anno, la Cgil Palermo commemorerà il sindacalista Giovanni Orcel, assassinato dalla mafia centouno anni fa .

giovanni orcel

Socialista e instancabile sindacalista, a trentatré anni Giovanni Orcel era già uno dei principali esponenti del sindacato italiano e una delle figure più rappresentative di quella stagione di lotte che culminò nelle mobilitazioni operaie del “biennio rosso”. Aveva organizzato l’occupazione del Cantiere navale con l’autogestione operaia e, assieme a Nicolò Alongi, aveva avviato forme di lotta unitaria con il movimento contadino. 

Nel 1920 si era candidato alle elezioni provinciali, ma non fece in tempo a essere eletto. Mentre rientrava a casa dalla sede della Fiom di Palermo, di cui era segretario generale, Orcel fu pugnalato mortalmente al fianco da un sicario, su ordine del capomafia Sisì Gristina, all’angolo fra Corso Vittorio Emanuele e via Collegio del Giusino. Era il 14 ottobre 1920, esattamente centouno anni fa

La cerimonia di commemorazione organizzata dalla Cgil Palermo si terrà giovedì 14 ottobre 2021, alle ore 9.00, in Corso Vittorio Emanuele, sotto la targa che ricorda il tragico evento.