Fonte: Gds

Geraci è stato un “uomo di fiducia” del capomafia emergente del centro storico, Alessandro D’Ambrogio, che gli aveva affidato il compito di curare il settore delle estorsioni. in effetti il pizzo veniva chiesto a tappeto, a tutti i negozianti, tranne “a quelli con l’adesivo” e cioè ai commercianti che aderivano ad Addiopizzo.

Leggi l’articolo