Fonte: la Repubblica – Palermo

La Superprocura elogia le “rare e nobili eccezioni” ai silenzi, ma c’è chi si impegna da tempo.
La lettura integrale della relazione annuale che procuratore e Direzionale nazionale antimafia hanno presentato recentemente al Parlamento regala molte, e molto istruttive, indicazioni sulle criminalità organizzate del Meridione italiano. La prima delle quali, in ordine di esposizione, è la ‘ndrangheta di cui si ribadisce la preminenza sulle altre, Cosa nostra compresa.

Leggi l’articolo