Fonte: la Repubblica – Palermo

I loro proclami antimafia rimbalzano ancora su Internet. «Denunciare deve essere la normalità delle cose», diceva Mimmo Costanzo tre anni fa, il giorno in cui i carabinieri arrestarono cinque esattori del pizzo che si erano presentati nel cantiere della Cogip, a Melito Porto Salvo. Ma quelli erano uomini dell’ndrangheta. Di mafiosi siciliani, invece, Mimmo Costanzo e Concetto Bosco Lo Giudice non ne hanno mai denunciati.

Leggi l’articolo