Fonte: la Repubblica – Palermo

Dal centro città a San Lorenzo, una sequenza di visite degli esattori del pizzo e di intimidazioni: l’allarme degli inquirenti. A Sferracavallo bruciato un mezzo della ditta che realizza il collettore fognario. Il titolare: ” Non cederemo a nessun ricatto”.

Leggi l’articolo