Fonte: Palermo Today

Dall’operazione “Cassandra” viene fuori un raro spaccato sui tormenti di un gruppo di costruttori che hanno deciso di non piegarsi alle richieste estorsive: “Uno si spaventa, ho 2 picciriddi, ma loro queste cose non le devono fare”. Registrati anche i colloqui con i mafiosi.

Leggi l’articolo