Fonte: Giornale di Sicilia

L’intervista al procuratore Lo Voi: “l’imprenditore non fu affato un pazzo ma uomo onesto che seguì la sua strada”.

Leggi l’articolo