Fonte: la Repubblica Palermo

«Quando li incontri, per la prima volta, vedi chiaramente sul loro viso il ritratto della paura. E non è una fobia», assicura la psicologa Rossella Chifari, una delle animatrici di Addiopizzo. «È paura vera, la paura della mafia, la mafia che ancora oggi ti chiede il pizzo». Negli ultimi mesi, Rossella Chifari e la sua collega Paola Cavani hanno incontrato davvero tanti commercianti e tanti imprenditori nella sede dell’associazione, in via De Gasperi, che un tempo era uno dei covi di Pino Lipari, il ministro dei Lavori pubblici di Cosa nostra, oggi è anche lo sportello di ascolto della federazione antiracket. Spesso, inizia da qui il viaggio di chi ha deciso di non pagare più.

Leggi l’articolo

Commenti

comments

-->