Martedì 22 gennaio 2019 andrà in onda su Rai 1 in prima serata Liberi di scegliere.

liberi-di-scegliere-625x350Il Film per la tv diretto da Giacomo Campiotti è ispirato a una storia vera e ha come protagonista Alessandro Preziosi. L’attore per l’occasione veste i panni del coraggioso giudice Marco Lo Bianco che lavora a Reggio Calabria e cerca di salvare i ragazzi dalla ‘ndrangheta.

Nella realtà tutto nasce da un laboratorio antimafia alternativo, fatto di sogni, passioni e professionalità messinesi. Dal magistrato Roberto Di Bella, in forza al Tribunale dei Minori di Reggio Calabria, pioniere di un nuovo modo di provare a combattere la criminalità organizzata e sradicare la continuità generazionale della cultura mafiosa. Perché «la ’ndrangheta non si sceglie, si eredita». Ed è per questo che Di Bella ha iniziato ad allontanare i figli minori dei mafiosi dalle famiglie d’origine facendo sperimentare loro la possibilità di una vita diversa.

 

Liberi di scegliere – la trama        

È la storia del giudice dei minori Marco Lo Bianco. L’uomo lavora a Reggio Calabria e conosce bene i metodi che utilizza la ‘ndrangheta per coinvolgere i ragazzi nelle proprie attività illegali. Spesso infatti, i legami che stringono le famiglie con con la criminalità organizzata niscono per vincolare anche i figli che si sentono in dovere di continuare il mestiere dei propri padri.
Questo è proprio il caso di Domenico, un ragazzo che si sta preparando a prendere il posto del fratello che al momento è in carcere. Lo Bianco cercherà di aiutare Domenico e a spezzare le catene che vincolano il ragazzo a un destino fatto di morte e criminalità. Per salvarlo e dare una speranza a tutti i ragazzi che non si sentono liberi di scegliere il proprio futuro, Lo Bianco allontana Domenico dalla famiglia e dalla sua terra. Il giovane però si ritrova in una nuova realtà difficile da gestire.
Lo Bianco dovrà poi imparare a fare attenzione anche alla dinamiche umane che coinvolgono queste famiglie che pur essendo parte di un sistema criminale sono legate tra loro da sentimenti profondi.
Domenico e Teresa impareranno invece a essere liberi di scegliere il proprio futuro?