Fonte: Livesicilia.it

PALERMO – Il 29 maggio 2018 alcuni boss si rendono irreperibili e violano contemporaneamente la sorveglianza speciale. È il giorno in cui da qualche parte, a Palermo o in provincia, si è riunita la commissione provinciale di Cosa nostra. Non accadeva dal 1993, anno dell’arresto di Totò Riina. A presiederla il più anziano dei capimafia in libertà, Settimo Mineo.

Leggil’articolo