Fonte: Giornale di Sicilia

“La Chiesa non è silente, non è indifferente. Si mette in gioco in prima persona per dimostrare che è possibile cambiare mentalità e liberarsi dalla schiavitù del pizzo”.

Leggi l’articolo