Da tempo Addiopizzo con i suoi volontari è impegnata anche nel Palermitano con attività di sensibilizzazione e sostegno a diversi imprenditori e commercianti che si ribellano al fenomeno mafioso. Percepiamo un vento di cambiamento che inizia a soffiare anche in alcune periferie difficili e lontane della città e della provincia.

L’operazione di stamattina dei Carabinieri del Gruppo di Monreale, del Ros e della Procura Antimafia di Palermo, a cui rivolgiamo il nostro ringraziamento per l’attenzione che oramai prestano anche al territorio della città e della provincia, dimostra come anche in queste aree, tra molte difficoltà, si stiano creando le condizioni per lavorare e fare impresa senza dover sottostare ai condizionamenti mafiosi.

Per queste ragioni vogliamo cogliere l’occasione per lanciare un appello accorato a quanti vivono e lavorano proprio tra Santa Maria di Gesù, San Giuseppe Jato e i paesi limitrofi:da qualche anno anche sui vostri territori, alcuni vostri colleghi si sono opposti a Cosa nostra e continuano a operare laddove hanno sempre vissuto. Loro sono l’esempio di come oggi si possa compiere la scelta di denunciare.
Addiopizzo, come ha fatto e sta facendo con diversi operatori economici, è disponibile a sostenere quanti chiedessero aiuto per liberarsi dal ricatto mafioso, ma ciò non può che passare dalla consapevolezza che la denuncia rimane l’unico modo per affrancarsi dal sistema di potere mafioso.