Fonte: repubblica.it

L’immobile di Ciaculli era stato trasformato in uno spazio di utilità sociale, dove si producevano marmellate e alimenti ricavati dai mandarini

 

Leggi l’articolo