Fonte: laRepubblica.it

Secondo la ricostruzione degli inquirenti i boss costringevano i proprietari dei più importanti locali notturni di Palermo ad avvalersi dei servizi dei loro uomini come security. A gestire il business Andrea Catalano, uomo di fiducia dei boss di Porta Nuova.
Leggi l’articolo